Plantari o Solette, Qual'è la differenza ?

PLANTARI O SOLETTE, QUAL'E' LA DIFFERENZA?

Quante volte ci è capitato di utilizzare queste due parole come sinonimi come se designassimo lo stesso oggetto?! Sono sicuro che vi è capitato, come a noi, un sacco di volte.

Bene oggi vi spieghiamo che in realtà non sono sinonimi.

Oggi vi spieghiamo la differenza tra Plantari o Solette!

Purtroppo a causa dell’impreparazione di chi vende questo genere di prodotti ha creato un’abitudine nell'utilizzare indistintamente queste due parole come se il loro significato fosse identico. Ma il compito dei plantari è molto diverso da quello delle solette. Noi, come Custom Volley, recensendo le scarpe e volendo essere i migliori in questo ambito non possiamo esimerci dall'essere precisi nell'utilizzo di questi due termini, per non confondere voi che poi dovrete conoscere cosa state acquistando.

LA DIFFERENZA TRA PLANTARI E SOLETTE

Come ci piace fare partiamo con una citazione, questa volta è rubata da forse uno dei migliori e-commerce per i prodotti da scarpe che come noi fa della professionalità il suo punto forte:

PRODOTTI PER LE SCARPE

I plantari sono delle solette, ma non tutte le solette sono dei plantari

MA QUINDI, QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA PLANTARI E SOLETTE ?

I plantari sono delle solette peculiari, pensate, progettate e sviluppate con delle particolarità ortopediche. Infatti per particolari problemi ortopedici vengono talvolta acquistati costosi plantari fatti su misura per il vostro piede e quindi unici.

Per quanto riguarda la soletta invece stiamo parlando di un prodotto statico, un prodotto che non collabora con il nostro piede. La soletta in parole semplici è un oggetto che si frappone tra la suola della scarpa e il nostro piede mentre il plantare oltre a questo dialoga in maniera attiva con il nostro piede.

MA IN CHE MANIERA IL PLANTARE COLLABORA CON IL NOSTRO PIEDE ?

Esso lo fa compensando eventuali mancanze strutturali, bilanciando il peso in modo migliore distribuendolo meglio, eliminando diversi vizi posturali, fastidi e dolori. Il plantare ci aiuta a curare o controllare moltissime patologie che affliggono i piedi di milioni di persone come ad esempio: alluce valgo, del piede piatto o cavo, dell’iperpronazione, delle fasciti plantari, delle tendiniti, della metatarsalgia, della spina calcaneare e così via.

Come abbiamo detto prima quindi, i plantari sono oggetti creati per ogni singolo piede quindi ogni piede richiede il suo plantare. Ogni plantare a seconda dello scopo è realizzato in maniera diversa sia per quanto riguarda il materiale che le caratteristiche strutturali.

QUINDI, LE SOLETTE A COSA SERVONO ?

Le solette sono, come visto, diverse per scopo utilizzo e costruzione. Si tratta di prodotto molto più semplici che si limitano a uno specchio molto più ristretto di possibili funzioni. Obbiettivo principale della soletta è quello di ammortizzare i nostri passi, andando ad assorbire i tarumi che in nostri piedi e di riflesso caviglie e ginocchia potrebbero subire durante o sport o durante delle semplici camminate. Anche le solette però si prestano alla cura di alcune patologie come la tallonite, la tendinite, la fascite plantare e le infiammazioni muscolari e articolari che di sovente colpiscono gli sportivi.

Vogliamo dire che con le nuove tecnologie anche parlando di solette nel mercato si trovano prodotti di altissima qualità che forniscono anche soluzioni come il rinfrescamento dei piedi o il riscaldamento.

Ora sapete qual è la differenza tra plantari e solette avrete nella vostra valigia un’arma in più per potervi districare nella giungla delle scarpe da pallavolo.

In bocca al lupo!

Solette per scarpe da pallavolo le migliori 5

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati